Funzionamento di un proiettore opaco

Il proiettore opaco è un termine poco conosciuto e utilizzato nella lingua francese. Per molti, questa è la versione moderna della lanterna magica che oggi è chiamata episcopio o epidiascopio.

Questi due nomi designano due dispositivi che differiscono per alcuni dettagli. Ma, nel complesso, si tratta di dispositivi che funzionano allo stesso modo, ovvero proiettano direttamente una luce intensa su un oggetto non trasparente. La luce viene riflessa dall'oggetto e attraverso una serie di specchi o prismi e una lente. Ciò consente all'utente di ingrandire e trasferire un'immagine da una piccola sorgente opaca a un'area più ampia come una lavagna o una tela.

La lanterna magica, una bellissima invenzione

Attualmente, se ci siamo abituatiusa l'episcopio o l'epidiascopio, la famosa lanterna magica non ha ancora perso il suo lato "magico". In effetti, è il primo proiettore al mondo. Proietta una luce attraverso diapositive di vetro con immagini dipinte. Con l'evoluzione della stampa, i produttori potevano produrre diapositive di vetro con immagini stampate anziché dipinte. Questi proiettori funzionavano trasmettendo la luce attraverso un oggetto trasparente. Questa luce trasmessa è nota come luce trasmessa.

L'episcopio, una lanterna magica migliorata

Un episcopio o proiettore episcopico è un dispositivo che utilizza il riflesso della luce per proiettare un'immagine su una superficie. Il proiettore emette una luce intensa sull'oggetto opaco. La luce viene diretta da diversi specchi o prismi verso l'obiettivo di proiezione. Tuttavia, la messa a fuoco dell'obiettivo può essere regolata per modificare le dimensioni dell'immagine.

I primi episcopi erano usati per visualizzare immagini di cartoline, immagini di riviste, cartoline pubblicitarie e persino immagini fornite dal produttore del proiettore. Un episcopio, o proiettore opaco, può anche essere utilizzato per visualizzare piccoli oggetti tridimensionali come monete, foglie o insetti.

L'epidiascopio, un periscopio migliorato

L'episcopio è una rivoluzione rispetto alla lanterna magica. Ma l'epidiascopio è ancora migliore, perché combina la capacità di visualizzare oggetti trasparenti e opachi in un unico dispositivo. Un epidiascope consente all'utente di visualizzare sia diapositive che oggetti opachi.

Il insegnanti e professori apprezzare la capacità di proiettare pagine di libri, materiali stampati e fotografie, nonché diapositive o lucidi in modo che l'intero pubblico possa vedere l'oggetto del progetto. Tuttavia, poiché questa tecnologia è ancora analogica, la maggior parte delle aule moderne è ora dotata di un proiettore digitale collegato a un computer. Tuttavia, gli epidiascopi sono ancora considerati dispositivi dotati di insegnamento avanzato.

L'episcopio e l'epidiascopio utilizzati nell'art

A differenza di una lavagna luminosa o di un proiettore per diapositive, un proiettore opaco (episcopio o epidiascopio) non richiede di trasferire prima la tua immagine su qualcosa di trasparente. Ti permette di lavorare direttamente da una foto. Questa capacità ha reso i proiettori opachi molto apprezzati dagli artisti del movimento del fotorealismo.

L'artista può scattare una foto di ciò che vorrebbe disegnare o dipingere su un'area più ampia. Finché la fotografia può entrare nel proiettore opaco, l'artista può ingrandirla su tela o altra superficie per ricalcare e dipingere. Alcuni artisti usano anche questo metodo per riprodurre immagini su un muro al fine di dipingere un motivo.